venerdì 8 aprile 2016

Caschetti gialli direzione Pescara


Nuovi caschetti sono partiti alla volta di Pescara. Barbara è la neolaureata che li ha ricevuti e ha i nostri migliori auguri per la sua laurea.



Fiocchi rossi impreziositi da un brillantino e confetti al cioccolato per questa fornitura da 100 bomboniere.



Ed ecco a voi la splendida Dottoressa in Ingegneria!









sabato 26 marzo 2016

Casatiello Sugna e Pepe



A Pasqua non può mancare sulle vostre tavole un bel Casatiello, pane tradizionale della tradizione partenopea. All'impasto vanno aggiunti salumi e formaggi e sulla superficie vanno disposte uova sode chiuse da una "gabbietta" a croce. Proprio questa caratteristica lo differenzia dal Tortano, che prevede le uova all'interno.



Ingredienti:

  • 1 kg di farina
  • 450 gr di acqua
  • 1 cucchiaino di pepe nero macinato
  • 100 gr di strutto
  • 25 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • 400 gr di pecorino grattugiato
  • 400 gr di salame Napoli
  • 5 uova


Procedimento:

Sciogliere nell'acqua tiepida il lievito di birra e far amalgamare con lo strutto e il pepe nero. Unire la farina e il sale ed impastare compattando bene con le mani a formare una palla.

Sistemare l'impasto in una ciotola e lasciarlo lievitare, coperto con pellicola, per circa mezz'ora.

Riprendere quindi l'impasto, tenendone da parte 100 gr, e stenderlo con l'aiuto di un mattarello fino ad ottenere un rettangolo di circa 30x60 cm. Cospargere la sfoglia con il salame tagliato a dadini e il pecorino grattugiato.

Arrotolare delicatamente la sfoglia sul lato più lungo formando un rotolo.

Ungere uno stampo a ciambella di 26 cm di diametro con dello strutto e porvi il rotolo facendo attenzione ad unire bene le due estremità.

Lasciare lievitare per circa un'ora. Intanto, con la pasta tenuta da parte, formare delle striscioline di circa 10 cm.

Trascorso il tempo di lievitazione, disporre le uova a raggio sulla superficie del casatiello e fermarle con due striscioline di pasta, formando una croce.

Infornare per 10 minuti a 160° aumentare quindi la temperatura a 180° e lasciare cuocere per altri 60 minuti.

Servire freddo. Si conserva bene per 4-5 giorni.




lunedì 21 marzo 2016

Caschi in viaggio... versione 2016




Nuova laurea e nuovi caschetti gialli che questa volta viaggiano fino a Varese. Un fiocco tutto nuovo per la Dott.ssa Cristina, che si è laureata in Architettura, lo scorso 22 febbraio. A lei i nostri migliori auguri!









domenica 17 gennaio 2016

Verdure miste gratinate



Ingredienti:

  • 1 peperone rosso
  • 2 finocchi
  • 3 patate
  • 1 melanzana
  • 4 zucchine
  • 250 gr di pane grattugiato
  • sale e pepe q.b.
  • prezzemolo
  • parmigiano q.b.
  • 10 pomodori ciliegini
Procedimento:

lavate le verdure e pulitele. Pelate le patate e lessatele per una decina di minuti in acqua.
Tagliatele a fettine. Foderate una teglia con carta da forno e versate sul fondo un filo d'olio. Disponete le fette di verdure e spolverate con sale e un pizzico di pepe. Preparate la gratinatura con pane grattugiato pomodorini ciliegini tagliati a pezzetti molto piccoli, prezzemolo. sale e pepe. Spolverate la gratinatura sulle verdure e versate un filo d'olio evo e una spolverata di parmigiano, Infornate per 20 minuti a 200°. Sono ottime come contorno ma anche come piatto unico, accompagnate magari da una bella focaccia.


via Instagram http://ift.tt/2381hWq
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...