lunedì 29 settembre 2014

Taste of Roma


Lo scorso week-end l'auditorium di Roma ha ospitato Taste Of Roma, che si è svolto per il terzo anno consecutivo in omaggio al buon cibo e alla grande cucina. Sono stati selezionati 12 grandi chef che hanno offerto ciascuno un menù composto da tre assaggi.  Alta gastronomia quindi, ma anche buon vino, con abbinamenti proposti e pensati dall'enoteca Trimani.  Al Taste  of Roma si paga in sesterzi, caricando un'appostia card a multipli di 5. In omaggio ad ogni partecipante un calice Rastal per degustare i vini proposti.

Carlo Cracco all'Electrolux Chefs' Secrets

Inoltre, con la collaborazione di Electrolux si sono svolti corsi di cucina e showcooking presso l'Electrolux Taste Theatre e l'Electrolux Chefs' Secrets.

Stephane Betmon al The Lab spiega l'arte dei macarons

Al The Lab (in collaborazione con Coquis - Ateneo Italiano della Cucina), invece, i migliori pasticceri, panettieri, pizzaioli e cake designer erano pronti a condividere i loro segreti.  Insomma, non potevamo perderci un evento come questo!

Heinz Beck - Stand La Pergola


Di seguito ristoranti e Chef di cui si potevano assaggiare le prelibatezze:

Metamorfosi
Chef: ROY CACERES
  • Crudo di "optima carne" peperoni, 'nduja ed erbe
  • Maccheroni e Crostacei
  • Pesca, Mandorle e Basilico
Imàgo all'Hassler
Chef: FRANCESCO APRENDA
  • Caprese tiepida, liquida e affumicata
  • Merluzzo carbonaro glassato al sakè, verdurine in campo Viola
  • Samosa di Sfogliatella, composta di ciliegie e gelato al tè verde
La Terrazza dell'Eden
Chef: FABIO CIERVO
  • Ravioli con variazione di baccalà Giraldo, pecorino Romano DOP, radicchio aromatizzato al balsamico DOP
  • Intercostata di manzo, tartufo nero di stagione, aroma di rafano, emulsione di patate, salsa di aceto di vino rosso Laziale
  •  Tiramisù croccante in chiave moderna con crema al Baileys, spugna e ganache al caffè, gelato al Baileys
Enoteca la Torre a Villa Laetitia
Chef. DANILO CIAVATTINI
  • Tempura di maialino, gelato all'acciuga
  • Speghetto al pomodoro affumicato
  • Maritozzo bocca sporca di more
Giuda Ballerino
Chef: ANDREA FUSCO
  • Lasagnetta con friggitelli, salame di Monte San Biagio e mozzarella di bufala affumicata
  • Paninetto ai broccoletti con scaloppa di Fois, cipolle di Tropea caramellate, maionese di fichi e zenzero, tartufo estivo
  • Cannolo alla siciliana con sorbetto di more e grappa, spugna di pistacchi e crumble al cacao
Glass Hostaria
Chef: CRISTINA BOWERMAN
  • Tonno scottato, kimchi di rutabaga, verze e gelsomino, papaya marinata
  • Taglionini. ostriche tsarkaya, porru e olio alla vaniglia
  • Tiramisù
All'Oro
Chef: RICCARDO DI GIACINTO
  • Riassunto di carbonara
  • Won ton di castrato al vapore con verza e pecorino
  • Tiramisù all'Oro
Aquolina Hostaria in Roma
Chef: GIULIO TERRINONI
  • "Tagliolino Total White (tagliolini con baccalà, spuma di baccalà, mandorle e rafano)"
  • Mazzancolle arrosto, guacamole romano, nachos di polenta
  • Cernia, ristretto di cernia, cipolle, olive, tortello di prosciutto e patate
Il Convivio Troiani
Chef: ANGELO TROIANI
  • Spagolino de "il convivio" con porcini trifolati, more e parmigiano di uovo di quaglia al pino silvestre
  • "Polpo scordato" polpo arrostito, finta maionese di lamponi, mele e zenzero
  • "Cozzeggiando qua e là" cappelletti ripieni di cacio romano, consommè di cozze e alghe, tofu di fave fresche
La Pergola - Hotel Rome Cavalieri
Chef: HEINZ BECK
  • Gnocchetti di zita al grana padano, con patate affumicate su sifonata di piselli e calamari marinati al lime
  • Ricciola marinata allo yuzu e lemongrass su guacamole
  • Spugna di yogurt su frutti rossi con gelato ai pinoli salati
Il Pagliaccio
Chef: ANTHONY GENOVESE
  • Ravioli di maiale, cipolla di Tropea, spuma di mozzarella di bufala
  • Agnello, caprino, lenticchie e tacos
  • Barretta di gelato Caramelia, crumble di ovomaltine
Ristorante il Tino
Chef: DANIELE USAI
  • Crudo di tonno affumicato con granita di mojito
  • Risotto alla crema di scampi
  • Pane e nutella


domenica 21 settembre 2014

giovedì 11 settembre 2014

Radiatori cremosi certosa e crudo


Vi è mai capitato di aprire il frigo e pensare: e ora cosa m'invento?! Bene, è proprio in questi momenti che nascono le ricette svuota-frigo: abbinamenti audaci o , nel caso peggiore, semplici intrugli che farebbero rivoltare qualche anima nella tomba. Devo dire che per questa volta la fortuna è stata dalla mia e sono riuscita a trovare della certosa e del prosciutto crudo. A voi, quindi, la ricetta dei miei resistito cremosi, nata così, una giorno per caso.


Ingredienti (per 2 persone):
  • 200 gr di radiatori
  • 60 gr di prosciutto crudo 
  • 100 gr di certosa o stracchino
  • Olio evo
  • Pepe nero


Procedimento:

Mettete su abbondante acqua per la pasta. In un tegame fate soffriggere il prosciutto crudo che avrete tagliuzzato con poco olio evo. Aggiungete la certosa e fate sciogliere a fuoco basso mescolando di tanto in tanto. Lessate i radiatori senza aggiungere sale all'acqua di cottura (la salsa è molto saporita). Scolate e amalgamate con la crema di certosa, aggiungendo un paio di cucchiai della'acqua di cottura. Spolverate con il pepe e il gioco è fatto.

martedì 9 settembre 2014

Cous Cous con gamberi e verdure



Una ricetta semplice ma di successo per tutte quelle volte in cui volete sorprendere i vostri ospiti con qualcosa di originale e proprio non avete tempo da dedicare a piatti complessi. Il cous cous richiede infatti un tempo di preparazione molto breve ed è ottimo da gustare sia caldo che freddo.

Ingredienti (per 2 porzioni):

  • 120 gr di cous cous
  • 2 zucchine
  • 1 carota
  • 1/4 di cipolla
  • 150 gr di gamberi boreali già sgusciati
  • 180 gr di ceci in barattolo
  • olio evo
  • sale 
  • pepe

Procedimento:

Lavate ed asciugate le zucchine capate le carote e tritate la cipolla. In una casseruola fate soffriggere l'olio e la cipolla. Quando sarà dorata versate i gamberi, aggiustate di sale e fate cuocere per qualche minuto.

Tritate finemente le zucchine e la carota ed aggiungetele ai gamberi mettendo ancora un pizzico di sale ed una spolverata di pepe. Fate cuocere un paio di minuti quindi unite i ceci scolati ed ultimate la cottura per circa 10 minuti.



Intanto cuocete il cous cous seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Io ho portato ad ebollizione 150 ml di acqua con un pizzico di sale e 2 cucchiai di olio evo. Ho unito il cous cous ed ho lasciato riposare lontano dal fuoco per 2 minuti, il tempo di far gonfiare il cous cous, quindi ho rimesso sul fuoco per altri 5 minuti continuando a sgranare con una forchetta.
Appena pronto mescolatelo con gli altri ingredienti e non vi resta che gustarlo: è ottimo sia caldo che freddo.



Varianti: 

Potete sostituire i gamberi con dei cubetti di petto di pollo oppure eliminare semplicemente i gamberi per un ottimo piatto vegano.


mercoledì 27 agosto 2014

Zacinto mia, che te specchi nell'onde del greco mar...

Come promesso qualche post fa, vi racconto qualcosa della mia avventura estiva a Zacinto.

Siamo giunti in questo paradiso quasi per caso, dopo un lungo zapping tra una compagnia aerea e l'altra, alla ricerca del volo al prezzo più stracciato. Per una cifra più che onesta prenotiamo con Iberia andata e ritorno e blocchiamo un appartamentino a Kalamaki, un grazioso paesino sulla costa sud dell'isola. Già dalla prima sera gustiamo i piatti della cucina greca presso il ristorante Olive Tree, a Kalamaki, proprio a due passi da casa: involtino stufato con foglie di vite, polpette di manzo, salsicce locali, gyros di maiale, pane pita, insalata e tzatziki, poi pollo stufato con formaggio, bacon e peperoni misti, ed ancora souvlaky misto di pollo manzo e agnello servito con pane pita, riso e tzatziki.



 Nei giorni successivi abbiamo alternato ozio e relax ad escursioni alla scoperta delle bellezze dell'isola, che offre ai visitatori un paesaggio molto variegato, distese pianeggianti e movida nella zona a sud, terreno montuoso e alte scogliere nella zona nord occidentale.

Prima tappa la bellissima spiaggia di Dafni, sabbiosa e molto calda, poco attrezzata e un po' scomoda da raggiungere. Forse per questo le tartarughe la prediligono per deporre le loro uova. Dafni si trova infatti all'interno del parco Marino Protetto ed è disseminata di castelletti in legno posti a segnalare una covata di Caretta Caretta.


Lungo la spiaggia si trovano alcune taverne che offrono lettini ed ombrelloni gratis ai propri avventori. Noi ne approfittiamo e ci godiamo questo mare splendido.



[continua..]

domenica 24 agosto 2014

Crostata con confettura extra di mirtilli allo zucchero di canna



via Instagram http://ift.tt/1qbVs7n

Niente di meglio di una bella crostata in questo pigro pomeriggio domenicale trascorso in città. Strade deserte e voglia di fare praticamente pari a zero. Quello che ci vuole è un bel dolce. Per la frolla ho utilizzato:

  • 250 gr di farina
  • 150 gr di burro
  • la scorza di 1/2 limone
  • 110 gr di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina
  • 2 tuorli
  • 300 gr di confettura extra di mirtilli con zucchero di canna


Procedimento:

Versate tutti gli ingredienti nell'impastatrice e lavorate a velocità media finché il composto non sarà compatto. A questo punto trasferitelo su un piano e lavoratelo velocemente. Avvolgete la vostra pasta frolla nella pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigo per almeno mezz'ora.

Trascorso questo tempo imburrate una teglia da crostata, e rivestitela con o 2/3 della pasta frolla che avrete precedentemente steso. Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta quindi versatevi la marmellata. Con la pasta frolla avanzata ricavate delle striscioline per decorare la vostra crostata.

Infornate a 180°C per 35-40 minuti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...