martedì 27 dicembre 2011

Struffoli




Buonasera a tutti!

Dopo la mega abbuffata di Vigilia, Natale e Santo Stefano ci depuriamo per qualche giorno, ma con moderazione, senza esagerare! Per cui oggi vi propongo un dolce che potete preparare magari per Capodanno, o anche spizzicare questi giorni per avere la vostra dose quotidiana di dolcezza: gli struffoli, più conosciuti come cicerchiata nella mia regione e nel centro in generale. Quella degli struffoli è una ricetta tipica napoletana, anche se la sua origine sembrerebbe risalire ai greci, da cui prendono il nome. Struffolo viene infatti dal greco "strongoulos": arrotondato. Gli struffoli devo essere tondi e piccoli, in modo da aumentare la superficie che viene in contatto con il miele ed esaltarne il gusto. Insomma è una vera goduria mangiucchiarne di tanto in tanto qualche pallina con le dita!

Ingredienti:
  • 400 gr di farina
  • 60 gr di burro
  • 40 gr di zucchero
  • 3 uova e 1 tuorlo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bicchierino di anisetta
  • scorza di 1/2 limone grattuggiata
  • olio di semi

Per guarnire:

  • 350 gr di miele millefiori
  • palline o codette di zucchero
  • canditi a piacere (per la vera ricetta napoletana non potete fare a meno della zucca candita)

Procedimento:

In una ciotola disponete la farina a fontana e versate al centro gli altri ingredienti: il burro a dadini, lo zucchero, le uova, il liquore, la scorza grattuggiata del limone e un pizzico di sale. Impastate con cura fino ad ottenere un composto compatto, quindi lasciatelo riposare avvolto in un canovaccio per almeno 30 minuti.

Riprendete l'impasto e lavoratelo ancora un po'; create poi dei bastoncini spessi più o meno come un mignolo, rullandoli sul piano da lavoro. Tagliateli a pezzetti con un coltello, disponendoli man mano su un canovaccio pulito in modo che non si attacchino.

Friggere in olio caldo finché saranno gonfi e leggermente coloriti. Quando li avrete fritti tutti scaldate il miele e quando sarà sciolto spegnete il fuoco e aggiungete gli stuffoli e metà delle palline di zucchero e dei canditi.

Disponete su un vassoio dando una forma a piramide, o quella che più vi piace (magari a stella o ciambella). Quando il miele è ancora caldo guarnite con le palline rimanenti e i canditi. Potrete servirli appena il miele sarà solidificato.


7 commenti:

  1. Non sai che curiosità d provarli! prima o poi mi devo decidere a farli. Grazie per l'idea, Babi

    RispondiElimina
  2. Che buoni questi struffoli,non li ho mai fatti, devo provarli!Ciao

    RispondiElimina
  3. Certo, proprio proprio depurativi magari non sono...ma che meraviglia quella montagna di palline mielose e piene di confettini colorati! Oltre che belli poi sono anche tanto...troppo buoni che non smetteresti mai di mangiarne!
    Un modo molto bello per festeggiare l'arrivo dell'anno nuovo! Felice 2012!

    RispondiElimina
  4. buonissimi...uno tira l'altro! ;)

    RispondiElimina
  5. li fa la mia vicina calabra e poi me li passa.quanto sono buoni????!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...